CITTADINANZA

CITTADINANZA

Ufficio: Stato Civile
Referente: Giacomo Lo Castro
Responsabile: Dott. ssa Antonia Zarrillo
Indirizzo: P.zza Corsini n. 3 - 50036 Vaglia FI
Tel: 055-5002424, 055 5002455
Fax: 055-5002425
E-mail: servizidemografici@comune.vaglia.fi.it
Orario di apertura: Lunedì, martedì, giovedì, venerdì dalle 8:30 alle 12:00, Martedì pomeriggio dalle 15:00 alle 18:00, Giovedì pomeriggio dalle ore 15:00 alle 17:00 , Mercoledì e Sabato chiusura completa al pubblico

Descrizione

L'ufficio dello Stato Civile del Comune di Vaglia si occupa di:
1) giuramenti per l'acquisizione della cittadinanza italiana per naturalizzazione in seguito al decreto di concessione della Cittadinanza per residenza o matrimonio (art. 10 L. 91/1992).
L'ufficio Stato Civile riceve dalla Prefettura i decreti di riconoscimento della cittadinanza italiana e provvede a convocare gli interessati per la notifica del provvedimento.
In occasione della notifica del decreto viene fissata la data del giuramento dinnanzi al Sindaco o suo delegato. La cittadinanza italiana si acquisisce dal giorno successivo al giuramento.
I figli minori conviventi con il genitore che acquista la cittadinanza italiana diventano anch'essi cittadini italiani.
2) riconoscimento della cittadinanza ai cittadini stranieri di origine italiana (cittadinanza "jure sanguinis" ai sensi della Circolare del Ministero dell'Interno n. K.28.1 dell'8 aprile 1991).
Per poter presentare l'istanza di riconoscimento della cittadinanza "jure sanguinis" il cittadino straniero deve essere residente nel Comune di Vaglia.
L'istanza può essere presentata esclusivamente previa richiesta di appuntamento 
In occasione dell'appuntamento per la presentazione dell'istanza, l'interessato/a deve presentare:
• istanza di cittadinanza munita di marca da bollo del valore di 16.00 euro
Vedi allegato B per istanza al Sindaco jure sanguinis
• la documentazione elencata nel modello
Vedi allegato A per informativa jure sanguinis
3) dichiarazione dello straniero, nato in Italia e che vi abbia risieduto legalmente senza interruzioni fino alla maggiore età, di voler acquisire la cittadinanza (art. 4 comma 2 L. 1991/1992).
Occorre presentarsi presso l'Ufficio dello Stato Civile tra il 18° e il 19° anno di età per effettuare la dichiarazione di voler acquistare la cittadinanza italiana, muniti di documento in corso di validità e regolare permesso di soggiorno.
4) dichiarazione, da parte di chi ha perso la cittadinanza italiana, di volerla riacquistare previa fissazione della residenza sul territorio italiano (art. 13 L. 91/1992).
La dichiarazione deve essere resa presso l'ufficio dello Stato Civile entro un anno dall'iscrizione anagrafica. Occorre presentarsi presso l'ufficio Stato Civile muniti di documento in corso di validità e regolare permesso di soggiorno.
N.B. Chi, trovandosi nelle condizioni di cui sopra, non ha intenzione di riacquistare la cittadinanza italiana, può rendere  dichiarazione di rinuncia al riacquisto sempre entro l'anno dal rientro in Italia (art. 13 legge 91/1992).
5) soggetti nati in Italia, figli di apolidi o figli di cittadini stranieri che non seguano la cittadinanza dei genitori secondo la legge dello stato al quale questi appartengono (art. 1 L. 91/1992).
Coloro i quali si trovano nelle predette condizioni sono cittadini italiani "per nascita", previa presentazione all'ufficio Stato Civile di documentazione che ne dimostri la sussistenza.
Le dichiarazioni per l'acquisto, il riacquisto, la rinuncia e la rinuncia al riacquisto della cittadinanza italiana sono soggette a versamento di 200 euro indirizzato al Ministero degli Interni.

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *